Misure e provvedimenti

15 Aprile LAND NRW – Misure di contenimento

L’ultima ordinanza che si basa sui risultati della Bundesländerkonferenz del 15 aprile 2020 sarà in vigore dal 20 aprile 2020 fino al 3 maggio 2020:

https://www.land.nrw/sites/default/files/asset/document/2020-04- 16_verordnung_zur_aenderung_von_rvoen.pdf Particolarità in NRW:

SCUOLE, UNIVERSITÀ E ASILI NIDI

1) Da lunedì, 19 aprile 2020, riaprono le scuole per l’ultima classe dei licei, cioè per tutti gli studenti che devono dare gli esami di maturità dal 12 maggio in poi;

2) Dal 04 maggio riaprono le scuole per la 4. Klasse, cioè l’ultima classe delle scuole elementari e la penultima classe di licei ed altre scuole dove nell’anno prossimo dovranno dare gli esami finali;

3) Dal 04 maggio possono anche riaprire le università per dare la possibilità di dare degli esami e per alcuni corsi ritenuti molto importanti;

4) Per gli asili nidi continua il „servizio di emergenza“ per genitori rilevanti per il sistema, un’offerta che tuttora usa soltanto 1% delle persone; sarà deciso „più in là“, quando possono riaprire tutti;

ECONOMIA Da lunedì, 19 aprile 2020, possono riaprire:

1) Tutti i fondi commerciali con una superficie complessiva fino al max. di 800 m2

2) Concessionarie

3) Negozi per biciclette

4) Librerie

5) I negozi di alimentari, mercati, servizi di consegna e farmacie possono eccezionalmente anche aprire la domenica

FESTE, RIUNIONI, ASSEMBLANZE

1) saranno vietate fino al 31 agosto 2020 (anche i „Schützenfeste“)

2) continuano ad essere multate assemblanze con più di due persone (se non nucleo familiare)

3) continuano ad essere vietati viaggi ed anche incontri con le famiglie non necessarie e spostamenti anche se solo di una giornata;

RELIGIONI Al contrario di altri länder nel NRW non sono mai state proibite le messe. Tuttavia i rappresentanti della chiesa cattolica, protestante, ebrea e mussulmana hanno deciso in una riunione in data 16 aprile 2020 che non verranno ancora celebrate le messe, ma che si continuerà con le messe virtuali via videochat. Spoerndle –

17-04-2020 LAND NRW – Obbligo di quarantena https://www.land.nrw/sites/default/files/asset/document/2020-04- 09_coronaeinreisevo_nrw_mit_begruendung.pdf Riassunto in tedesco: Quarantena in NRV (originariamente in vigore dal 10 fino al 19 aprile 2020, ma prorogata fino al 03 maggio 2020) L’ordinanza del 09 aprile 2020 dice che devono fare la quarantena:  persone che sono state più di 72 ore all’estero e che entrano in Germania via terra, mare oppure con l’aereo devono fare direttamente la quarantena, o nella propria casa/residenza, oppure in un‘ altra abitazione  devono rimanere in quarantena per 14 giorni  devono contattare il „Gesundheitsamt“ del proprio comune e comunicare la propria quarantena Poi ci sono delle eccezioni (cioè persone che non devono fare la quarantena):  pendolari (lavoratori oppure studenti) che devono passare la frontiera fino a 5 giorni/settimana per recarsi al lavoro o al luogo di studio  persone che lavorano nel settore del trasporto trasfrontaliero (di persone oppure di merci)  persone il cui lavoro serve per portare avanti il settore sanitario oppure le funzioni essenziali dello Stato  persone che hanno un motivo valido per il viaggio: motivi sociali (responsabilità genitoriale suddivisa), urgenti trattamenti medici, custodia di bambini, assistenza di familiari, funerali, matrimoni o simile  persone che vengono a fare dei lavori stagionali di min. 3 settimane  parenti di militari o funzionari di polizia che vengono dall’estero  viaggiatori „in transito“ per il NRV Queste eccezioni valgono sempre senza il bisogno di deroghe particolari rilasciate dalle singole autorità. Qualora ci fossero delle eccezioni che non sono elencate sopra o qualora ci fosse il bisogno di lasciare la quarantena nell’arco dei 14 giorni prestabiliti, bisogna contattare l’Ordnungsamt del proprio comune che può valutare il singolo caso e, se ritenuto opportuno, rilasciare un permesso. Spoerndle –

17-04-2020 Particolarità NRW: Der Expertenrat Tutte le decisioni nel land NRW si basano sui consigli del cosidetto „Expertenrat“ (un consiglio di esperti, formato da Prof. Dr. Dr. Udo di Fabio, Bonn; Stephan Grünewald, Köln; Prof. Dr. Dr. h.c. mult. Otfried Höffe, Tübingen;Prof. Dr. Michael Hüther, Köln; Monika Kleine, Köln; Prof. Dr. Renate Köcher, Allensbach; Dr. Nicola Leibinger-Kammüller, Ditzingen; Prof. Dr. Armin Nassehi, München; Claudia Nemat, Bonn; Prof. Dr. Dr. h.c. Christoph M. Schmidt, Essen; Prof. Dr. Hendrik Streeck, Bonn; Prof. Dr. Christiane Woopen, Köln): https://www.land.nrw/sites/default/files/asset/document/2020-04- 11_stellungnahme_expertenrat_corona.pdf Hanno suddiviso tre fasi. Attualmente ci troviamo in fase 2. 1) Fase 1: Eindämmen, Kapazitäten ausbauen, Wissen generieren (cioè limitare i contatti sociali al min. indispensabile, potenziare le capacità (soprattutto cliniche, ma anche economiche), fare delle ricerche) 2) Fase 2: Schrittweise Öffnung des sozialen und öffentlichen Lebens (aprire passo per passo la vita sociale e la vita pubblica) 3) Fase 3: Stabilisierung einer verantwortungsvollen Normalität (stabilizzazione di una normalità responsabile)

NRW provvedimenti contro il Coronavirus
Il 22.03.2020 il governo della Renania Settentrionale-Vestfalia ha emanato il divieto di contatto valevole per tutto il Land mediante decreto legislativo. Detto decreto ha effetto immediato per il periodo fino al 19 aprile [aggiornato al 23.03.2020]:

Divieto di contatto
· Sono vietati gli assembramenti e i raggruppamenti in pubblico di più di due persone.
· Fanno eccezione: parenti in linea diretta, nuclei familiari formati da coniugi e conviventi e persone che vivono nella stessa abitazione
· È consentito l’accompagnamento di minori e di persone bisognose
· Sono consentite le riunioni necessariamente indispensabili a fini commerciali, professionali e di servizio, come pure quelle a fini di verifica e di assistenza.
· L’utilizzo del trasporto pubblico locale di persone rimane consentito

Ammende in caso di inosservanza del divieto di contatto
· Le autorità competenti (uffici amministrativi preposti, Polizia) sono state esortate ad applicare in modo coerente le disposizioni, e, ove necessario, ad imporle con mezzi coercitivi.
· Le violazioni saranno sanzionate con un’ammenda tra 200 e 25.000 Euro, e perseguite penalmente con la detenzione per un massimo di cinque anni.

Ulteriori restrizioni:

Saloni di parrucchieri, studi di ricostruzione unghie e di tatuaggi, saloni di massaggi
· Sono vietati i servizi per i quali non è possibile rispettare la distanza minima di 1,5 metri tra le persone (in particolare quelli dei saloni di parrucchieri, degli studi di ricostruzione unghie e di tatuaggi, dei saloni di massaggi).

Artigianato e settore terziario
· Gli artigiani e i fornitori di servizi possono proseguire la loro attività adottando opportune precauzioni contro le infezioni.
· È fatto divieto a ottici, audioprotesisti, calzolai ortopedici e ad altri artigiani di vendere merci non connesse alle loro attività artigianali; fanno eccezione i necessari accessori.

Centri di vendita di materiali edili e per giardinaggio
· I centri di vendita di materiali edili e per giardinaggio possono proseguire la loro attività di approvvigionamento ai titolari di esercizi e artigiani.
· L’accesso a tali centri da parte delle altre persone è consentito solamente se vengono adottate precauzioni idonee contro le infezioni (in particolare quelle volte a garantire la distanza minima e i dispositivi di protezione per il personale alle casse),
· In considerazione delle premesse sopracitate, anche i fioristi possono proseguire la loro attività.

Studi medici
· Gli studi medici e dentistici rimangono aperti. Si consiglia di rimandare tutte le visite non urgenti.
· Rimane consentito l’esercizio di attività professionali terapeutiche, in particolare quelle dei fisioterapisti e degli ergoterapisti, purché la necessità del trattamento sia giustificata da un attestato medico e vengano

COVID-19 Novità. Italia: Ordinanza del Ministro della Salute di concerto con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti (28.03.2020)
http://www.esteri.it/mae/it/sala_stampa/archivionotizie/approfondimenti/covid-19-novita-ordinanza-del-ministro-della-salute-di-concerto-con-il-ministro-delle-infrastrutture-e-dei-trasporti-28-03-2020.html

Schutzschild für besachäftigte: PDF
Uno scudo di protezioneitaliano: PDF

GET QUOTE

FILE A CLAIM